Afte della bocca

Afte della bocca

Cosa sono le afte

Le afte orali sono piccole ulcere di colore biancastro circondate da un alone rosso. Di forma tondeggiante sono grandi da 2 a 5 mm e possono comparire su lingua, guance, gengive e palato.

In qualsiasi punto della bocca si manifestano sono molto dolorose e rendono difficile mangiare lavarsi i denti e avvolte anche parlare.

Durano dai 7 ai 15 giorni per arrivare a completa guarigioni.

La popolazione femminile sembra più colpita di quella maschile.

In soggetti predisposti (vedi la sottoscritta) possono ricomparire con una certa frequenza.

Per esperienza so che una volta che compaiono, non c’è che da sopportare e aspettare che passino. Però si può cercare di rendere questo disagio meno fastidioso con alcuni accorgimenti che vi elencherò.

Se poi sai riconoscere i sintomi che precedono la comparsa di un’afta e intervieni subito, allora puoi addirittura evitare che si formi o farla durare molto meno.

Questo articolo contiene link di prodotti consigliati da me, scelti con la massima  cura e competenza. Se tu dovessi acquistarli per te non cambierà nulla, il prezzo rimarrà uguale, semplicemente io potrei ricevere una piccola commissione in seguito all’acquisto.

Cause 

Le cause scatenanti di queste fastidiose vesciche orali sono varie. 

A seconda della scienza a cui facciamo riferimento possono essere di base:

  • genetica
  • ormonale
  • infettiva
  • alimentare
  • psicosomatica 
  • autoimmune 
  • allergica
  • infettiva
  • fisiologica

Detta così capirete bene che una causa sicura che le scatena non c’è.

Comunque sia qualsiasi causa scatenante ha alla base una carenza di difese del nostro organismo, spesso dovuta a stress.

Se ci fate caso, le afte compaiono in periodi particolarmente impegnativi della della nostra vita.

Questo unito a un pò di predisposizione, fa si che basti poco per ritrovarsi spesso con questo problema.

Come per chi soffre si herpes labiale, l’afta orale è uno ‘sfogo’ del nostro organismo che si manifesta in situazioni di stress.

Quindi la causa è solo psicosomatica chiederete? Spesso, altre volte possono essere cause meccaniche, tipo un morso sulla lingua o sulla guancia a farle comparire.

Oppure l’abitudine a mettere in bocca oggetti sporchi come penne o altro; o ancora, consumare cibi molto piccanti o bere molti alcolici.

In questo caso infatti viene alterato il ph della saliva rendendola troppo acida.

Anche la presenza di un apparecchio fisso ortodontico purtroppo favorisce la comparsa delle afte.

Se poi si hanno le mucose molto delicate, (come nel mio caso) anche l’utilizzo di un dentifricio troppo ‘aromatizzato’ alla menta è sufficiente a far comparire subito un’afta, in questo caso di solito ai lati della lingua….mai successo?

Allora come si può contenere o almeno alleviare questo fastidio disturbo?

Pianta di aloe vera usata contro le afte

Rimedi per le afte

Secondo al mia personale esperienza quello che funziona meglio contro queste lesione è l’aloe vera.

Infatti, vi confesso che ne ho addirittura comprato una pianta, che curo con tanta dedizione e che mi regala foglie e succo pronto all’uso quando ne ho bisogno.

Forse conoscete già le virtù di questa pianta o meglio del gel che si ottiene dalle sue foglie. Una di queste è quella di aiutare la guarigione dell’afta accorciando i tempi.

Non solo, se la applicate appena compare la lesione, cioè quando è ancora solo una zona arrossata e non già biancastra, in alcuni casi si può proprio fermarla sul nascere.

Esistono rimedi in gel pronti all’uso a base di Aloe molto validi come Flogogel.

Se preferite un buon collutorio all’aloe vera potete provare Tantum Verde Sos Afte

Anche i prodotti a base di acido ialuronico funzionano bene come Alovex protezione attiva in gel  oppure in spray, preferibile con i bambini, come Alovex spray.

 

Leggi anche ‘Mal di denti in vacanza, cosa fare?’

Altri consigli

Questo va unito a una corretta igiene orale e a una varia alimentazione.

Sembra infatti che anche la carenza di alcune vitamine come la B12 e la B9 possa influire sulla comparsa.

Anche la bassa presenza nel sangue di minerali come il ferro e lo zinco è associata a questo disturbo.

 

 

Quindi abbondate di frutta e soprattutto verdura fresche.

Nei casi di continue recidive si può optare per l ‘assunzione di integratori che sostengano il sistema immunitario, prescritti dal medico.

Altri rimedi sono il cortisonici per uso topico sotto forma di gel o collutori, anche questi però vanno prescritti da un medico.

Esistono poi i dischetti monouso che si applicano come un cerotto sulla lesione.

Sono a base di Triamcinolone acetonide che, anche se non naturale, è curativo e danno un sollievo temporaneo.

Sono facilmente reperibili, ma meglio chiedere consiglio al farmacista specialmente per le donne in gravidanza o allattamento.

Infine come prevenzione io uso un questo collutorio della Biorepair con acido ialuronico e zinco, che mi da una piacevole sensazione in bocca visto la sua densità.

Nella lotta a queste fastidiose vesciche si tratta anche di trovare quello che funziona meglio per te.

Se hai qualche altro suggerimento o domanda scrivi pure nei commenti!

Condividi la tua opinione